mercoledì 10 giugno 2015

Storia di una mela. Capitolo 2°


STORIA DI UNA MELA
.......................
di Maurizia Prioglio
illustrazioni Manuela Dasser

Capitolo 2°

Dopo una nottata umida,
la mela si svegliò con dei buchi nella buccia e nella polpa…

Noo!
Cosa poteva essere successo?

“Ti hanno assaggiata degli animaletti”,
le disse un vecchio glicine, sorridendo di saggezza.
“Con la tua polpa dolce li hai nutriti”.
Ma la mela non voleva nutrire nessuno!
Perché non potevano mangiare qualcos’altro?
Lei non mangiava nessuno!



Il giorno dopo,
il prato venne falciato e ripulito e lei fu buttata sulla strada.

Ahi!
gemette quando incontrò l’asfalto ruvido.
E quando venne l’ora in cui tutti andavano a lavorare,
un mucchio di macchine le passarono vicino
e rischiò molte volte di essere schiacciata.






Finalmente passò un netturbino a pulire il ciglio della strada
e con la sua saggina la fece rotolare di nuovo nell’erba.




Che sollievo!
Alla mela sembrò di tornare a respirare.
Era proprio felice.
Come aveva fatto a non apprezzare il prato prima?
In confronto alla strada, l’erba era la più cara delle sorelle.
Così incominciò una nuova vita,
piena di canzoni cantate con altri frutti caduti dai loro alberi,
con le margheritine e con i semi portati dal vento.



.......................



Nessun commento :

Posta un commento